\\ Home Page

 
Da lunedì 14 aprile potrai sostenerci firmando per la Lista Patto Civico. Ciascuna Lista, infatti, per correre alla prossime amministrative, dovrà depositare almeno 350 firme di cittadini residenti nel Comune di Bergamo che abbiano compiuto 18 anni e siano cittadini comunitari. E' possibile firmare per la lista del Patto Civico all'URP di palazzo Uffici (Anagrafe), piano terra, entrando a sinistra, dal lunedi al giovedì ore 9-12, 14.30-16, presentando un documento di identità valido. Nei giorni di giovedì 17 e venerdì 18 sarà inoltre possibile firmare dalle ore 17 alle 20 nella sede del Patto Civico, in via Palma il Vecchio 101. IMPORTANTE: Non possono firmare i candidati della Lista stessa, i minorenni, i non residenti e i non comunitari. Non si può firmare per due liste, pena l'annullamento di entrambe le firme e una sanzione amministrativa di euro 1000 per chi il firmatario.
 
6 gennaio 2014 - Una sentenza del TAR della Lombardia emessa a fine anno ha bocciato il PGT di Brescia perchè non prevede nessuna area da destinare alle minoranze religiose. E' una sentenza che farà scuola e che deve far riflettere anche gli amministratori di Bergamo che in sede di approvazione del PGT (dicembre 2009) hanno fatto la stessa scelta di Brescia, e questo nonostante la nostra Costituzione sancisca la libertà di culto, cioè libertà di pregare e di avere un luogo idoneo per farlo. La conseguenza di questa scelta amministrativa è che a Bergamo il problema del disagio dei residenti che vivono vicino ad aree comunque utilizzate per la preghiera dei mussulmani (via Cenisio e via Cabrini per esempio) rimane e pesa tutto su chi lì ci abita. E' questo il modo migliore per garantire il rispetto di tutti? Residenti e mussulmeni che vogliono pregare? O così facendo si creano solo situazioni che rischiano di essere insostenibili e creare ulteriore insofferenza? Ma è proprio su queste situazioni di disagio dei cittadini che la Lega ha sempre costruito il suo consenso, incapace però una volta al governo, di trovare soluzioni eque e ripettose dei diritti di tutti: i residenti che non vogliono essere disturbati con i marciapiedi invasi nei momenti di preghiera e i mussulmeni in cerca di un dignitoso luogo di preghiera.
 


21 dicembre 2013 - Il Patto Civico di Bergamo parteciperà alle primarie di coalizione e la candidata è Nadia Ghisalberti (in allegato, la foto). La decisione è stata presa in una riunione che si è svolta ieri sera nella sede della lista civica, in via Palma il Vecchio 101. Nadia Ghisalberti ha il sostegno della Rete del Civismo Lombardo che fa capo a Umberto Ambrosoli.
"La nostra presenza alle primarie - dice Nadia Ghisalberti - è indispensabile per rafforzare il centrosinistra in città. In questi anni di attività in Consiglio comunale abbiamo costruito rapporti e guadagnato sul campo consensi a cui ora sentiamo il dovere di dar voce. Forti della nostra tradizione e del nostro impegno a servizio della città, ci rivolgiamo soprattutto a quei cittadini che hanno a cuore la buona gestione della città e il miglioramento della qualità della vita. Vogliamo recuperare la partecipazione di tutti coloro che fanno riferimento all'area riformista, ma che non si riconoscono nei partiti di centrosinistra, stanchi o delusi".
"La convergenza sul nome di Nadia Ghisalberti è stata naturale - spiega Roberto Bruni, consigliere regionale del Patto Civico - dal momento che lei in prima persona incarna lo spirito e gli ideali del civismo: passione e impegno a servizio della cosa pubblica. Le liste civiche sono una risorsa preziosa, non una bandierina da giocarsi sotto elezioni: Nadia Ghisalberti da anni si impegna quotidianamente e concretamente per la nostra città. In un momento come questo in cui si rischia la disafferzione alla politica è importante offrire un'alternativa agli elettori, non in contrasto con i partiti ma complementare ad essi. Questo è lo scopo della presenza di un candidato civico alle primarie".
Anche la 'rete civica della bergamasca' sostiene la candidatura di Ghisalberti alle primarie cittadine: "La sfida del 2014 è fondamentale - dichiara il coordinatore Claudio Bonfanti - e tutte le forze in campo hanno il dovere di dare il loro contributo per combattere il nemico numero uno delle prossime amministrative, l'astensionismo: siamo certi che il Patto Civico, in questo, saprà restituire voglia di partecipare ai cittadini che oggi non si riconoscono nei partiti tradizionali".
"Queste primarie - conclude la candidata del Patto Civico - hanno senso se e solo se saranno primarie davvero aperte. Noi ci siamo. Ci auguriamo che tutti i cittadini colgano l'importanza delle primarie come strumento di partecipazione, vivendole come cosa loro e non dei partiti".
 
20 dicembre 2013 - A pagina 4 del nuovo numero del notiziario dell'Amministrazione comunale fa capolino una grafica che ha fatto insorgere il Patto Civico (in allegato, la fotografia della pagina). Si tratta dello stesso manifesto già affisso nei mesi passati in città, "con l'unica differenza - spiega la capogruppo Nadia Ghisalberti - che allora si trattava di legittima pubblicità a pagamento, mentre oggi viene inserito nel notiziario del Comune pagato con soldi dei cittadini. E' inammissibile.".
 "Già lascia a desiderare l'utilizzo che l'Amministrazione ha fatto in questi anni dello strumento del notiziario - spiega Ghisalberti - che sarebbe un prezioso mezzo di informazione se solo venisse diffuso con una periodicià ragionevole, e non concentrando 3 numeri in poco più di 5 mesi sotto elezioni, dopo 3 anni in cui non è stato pubblicato per mancanza di fondi. Oggi poi, ai ritmi discutibili, si aggiunge anche un uso improprio del mezzo a fini di propaganda politica, che nulla ha a che vedere con l'informazione ai cittadini".
"Ci riserviamo di valutare se sussitono gli estremi di un illecito rilevabili in sede giudiziaria - dice Simone Paganoni -. Possiamo però da subito rilevare che servirsi di un giornale pagato con soldi pubblici per fini di promozione partitica non è affatto opportuno. Peggio ancora in un un momento di crisi, mentre i parchi - come il Suardi e il Locatelli - hanno ancora i giochi rotti e cintati".
"Inoltre - sottolinea il consigliere - quando le risorse scarseggiano sarebbe importante utilizzare quelle diosponibili per opere utili. Nell'era del web, capirete che un notiziario confezionato in luglio (gli interventi dei consiglieri comunali sono stati consegnati in quel mese) ha ben poca utilità 5 mesi dopo. Ma ha un costo, certo non indifferente, che si aggira sui 25 mila euro a numero, per un tatale di euro 75 mila per questi tre numeri 'pre elettorali'. Lo scorso maggio avevo chiesto conto mediante un'interpellanza di costi e gestione della pubblicazione. Ad oggi, passati 7 mesi, non ho ricevuto alcuna risposta".
 



I consiglieri comunali di PD, Patto Civico, SEL, IDV e UDC fanno il punto sui cinque anni di Amministrazione Tentorio. Sotto la lente tutti gli aspetti e i temi legati alla città: urbanistica, opere pubbliche, cultura, sicurezza, destinazione dei contenitori storici e politiche sul commercio.
 
20 novembre 2013 - Puntuale come sempre Simone Paganoni, consigliere comunale del Patto civico, segnala con una lettera alla stampa l'"abbandono" della galleria Santa Marta, in pieno centro a Bergamo e a due passi da palazzo Frizzoni. Spett. Redazione, prima la crisi e poi la “sbadatezza” di qualcuno, rischiano di rendere inospitale e insicura una parte centrale e artisticamente pregevole del centro cittadino.
La crisi (e forse anche i prezzi di affitto troppo alti) hanno reso la Galleria Santa Marta, nel cuore di Bergamo bassa, un luogo disabitato, disagevole e buio. Spente le cinque vetrine del negozio di abbigliamento e le vetrine che mettevano in mostra libri di qualità, la Galleria si è improvvisamente oscurata e, da luogo di prestigio e di passaggio, è diventata un luogo buio e insicuro. Le luci comunali non si accendono prima delle 17,30 ma, ora che siamo entrati nella stagione invernale e le giornate sono diventate più grigie, già fin dalle prime ore della mattina questo splendido luogo è diventato più buio di una cantina.
Sono convinto che la sicurezza può essere garantita più che con le sbarre o le telecamere, con una semplice ma funzionale illuminazione dei luoghi e questo vale per i parchi, per le piazze e, a maggior ragione, per delle galleria pedonali come quella di Santa Marta. Con la presente, e senza polemica, mi chiedo se non sia possibile, da parte del Comune o della Banca proprietaria dell’annesso chiostro di Santa Marta, provvedere ad illuminare e rendere così più piacevole, fruibile e sicuro questo luogo della nostra città, quantomeno in attesa che i negozi riaprano e le vetrine tornino ad illuminarsi. Talvolta ci vuole davvero poco per rendere la nostra città più bella e sicura…
Cordialmente, Simone Paganoni
 
17 novembre 2013 - Stefano Zenoni, consigliere di Patto Civico - Lista Bruni - ha pubblicato sul suo blog questo commento all'esclusione di Bergamo dalla short list delle candidate al titolo di Capitale europea della Cultura 2019. Cercherò di essere sintetico, nonostante la complessità dell’argomento in questione. Lunedì 11 novembre 2013 ho presentato in Consiglio comunale un ordine del giorno sul tema dei luoghi di culto per le religioni differenti da quella cattolica.L’iniziativa è stata bocciata dalla maggioranza PDL-Lega-ListaTentorio. Cosa chiedevo di così inaccettabile? Una piccola premessa. La Legge regionale 12/2005 (legge urbanistica regionale) e le successive modificazioni hanno progressivamente reso più severe le norme sulla creazione di questi edifici. Oggi, se non espressamente indicati nel Piano territoriale, tale servizi non possono esistere. Il Comune di Bergamo non prevede spazi per altre religioni. E’ chiaramente una volontà esplicita della maggioranza, in particolare delle Lega Nord, non contemplare tale previsione. Le modifiche in senso restrittivo alla Legge urbanistica regionale discendono dalla stessa componente politica. Torniamo all’ordine del giorno da me presentato: cosa chiedevo di così inaccettabile? Auspicavo semplicemente che il Comune di Bergamo effettuasse una ricognizione statistica dei culti presenti in città (per conoscerli, capirli, quantificarli…) e chiedevo che predisponesse uno studio di carattere urbanistico per capire quali luoghi potessero essere presi in considerazione per la creazione futura di edifici di culto, immaginando non tanto nuove edificazioni, quanto piuttosto il recupero di edifici dismessi. “Niet”, ordine del giorno bocciato. Anche solo studiare gli altri culti e le loro esigenze è tabù per la maggioranza PDL-Lega-Lista Tentorio. Non è nascondendo l’esistenza di un problema che si amministra per il bene della città e dei suoi cittadini (italiani e non, cattolici e non). Vi sono infatti ragioni di civiltà (diritti fondamentali ad oggi negati), ma anche ragioni pratiche (persone che pregano in strada, disagi per alcuni quartieri, ecc.). Il Comune deve assumersi la responsabilità di affrontare anche questo tema. “Oltre le mura” era lo slogan per Bergamo capitale della cultura 2019. “Erigiamo muri” sarebbe stato più veritiero, e non solo per celebrare al meglio i nostri celeberrimi muratori, quanto piuttosto per auto-denunciare un provincialismo che, a mio parere, non aiuta l’immagine di questa città e le sue aspirazioni europee, come ben ricordato dalla consigliera comunale Paola Tognon (PD) in un bel intervento a sostegno del mio ordine del giorno. http://stefanozenoni.altervista.org/ben-dentro-le-mura/
 
 
5 novembre 2013 - Il Comune di Bergamo non ha inviato nessun suo rappresentante alla XXX Assemblea annuale dell’Anci, che si è svolta tra il 23 e il 25 ottobre scorsi a Firenze. “Una scelta che non condividiamo – spiega Roberto Bruni, consigliere comunale del Patto Civico – e della quale vogliamo approfondire le motivazioni”.
In proposito, Bruni ha presentato un’interpellanza (in allegato il testo), sottoscritta anche Sergio Gandi e Nicola Eynard (PD) e Nadia Ghisalberti (Patto Civico): “L’Assemblea Annuale dell’ANCI è un momento fondamentale della vita associativa dei comuni italiani – dice Bruni -. Rinunciare a parteciparvi significa rinunciare a portare il proprio contributo ad una discussione ad alto livello, che ha per oggetto le proposte dei Comuni italiani in un momento difficilissimo per le autonomie locali nel nostro Paese”.
“Lo stesso presidente Anci, Piero Fassino,– aggiunge Bruni – aveva sollecitato tutti i primi cittadini a partecipare in massa, ricordando quanto la fase attuale per i Comuni sia “molto difficile” e come diventi quindi “indispensabile ricostruire insieme ordinati rapporti di carattere finanziario tra Stato e Comuni, puntando sulle comunità locali e sui territori come motori per la ripresa economica, sociale e civile del Paese”.
“Sta bene la manifestazione indetta per il prossimo sabato 9 novembre per chiedere di sbloccare il Patto di Stabilità - conclude Bruni -. Ma è un controsenso promuovere iniziative locali e disertare importanti tavoli nazionali”.
 

1 novembre 2013 - Dopo oltre 8 mesi dall'istituzione del tavolo tecnico sulla ex Montelungo crediamo sia giunta l'ora che l'Amministrazione informi i cittadini sull'operato di questo tavolo, che è stato istituito con il compito di rivedere la destinazione urbanistica dell'area che il PGT destina a Polo Culturale.
In nome della trasparenza - sempre dovuta e ancor più importante quando c'è di mezzo il destino di un'area cruciale per lo sviluppo futuro di Bergamo -  i consiglieri comunali di Patto Civico - Lista Bruni invitano la Giunta a riferire sull'attività del tavolo tecnico, sui risultati progettuali e su come si è costruito il dialogo e il confronto con il Demanio ente proprietario del bene.  "Rinnoviamo il nostro invito all'Amministrazione Tentorio - afferma Nadia Ghisalberti - : ci pensi bene prima di cancellare la naturale vocazione culturale dell'area, smantellando di fatto quel prezioso unicum composto dalla Pinacoteca, dall'Accademia, dalla Gamec e da un sistema di spazi verdi (Orti San Tomaso, Parco Suardi, Parco Marenzi) che costituirebbe una nuova centralità urbana di primaria importanza e bellezza per Bergamo". E per testimoniare l'attenzione e la volontà di difendere la destinazione culturale dell'area della Montelungo, il patto Civico sarà a fianco dell'Associazione culturale 'Il Cavaliere Giallo' che ha annunciato per domani, sabato 2 novembre un flash mob davanti alla Montelungo.
 


Chi siamo
Gruppo consiliare
Consiglieri nelle Circoscrizioni
Roberto Bruni
Scrivi alla lista
Iscriviti


Titolo
Accademia della Guardia di Finanza (3)
aeroporto (4)
ambiente (19)
Ambrosoli (1)
Anci (2)
Assemblea (2)
bilancio (26)
Campagne di comunicazione (3)
Caserme (1)
Circoscrizioni (8)
cittadinanza (4)
comitati (1)
commercio (10)
Consiglio Comunale (44)
Crisi economica (4)
cronaca (47)
cultura (30)
Donne (2)
edilizia privata (1)
Elezioni regionali (3)
Ex Sace (1)
federalismo (3)
Giustizia (1)
Grande Bergamo (2)
Iniziative (4)
Interpellanza (10)
Interviste (2)
lavori pubblici (5)
legalità (4)
Lettere (4)
Linee programmatiche (4)
Lista Ambrosoli (3)
LISTA BRUNI (9)
Mobilità (30)
nuovo ospedale (1)
Padiglione Creberg e Orti (1)
Piano delle Opere Pubbliche (2)
Piano di Governo del Territorio (4)
Politica (7)
Polizia Locale (8)
Primarie (1)
Regione Lombardia (1)
scuola (3)
Scuola di Magistratura (4)
servizi sociali (2)
sicurezza (15)
sindaco (10)
sondaggi (1)
sport (1)
stadio (1)
Stazione Ferroviaria (1)
tasse (2)
Tavola Rotonda (3)
tempo libero (1)
tentorio (6)
Trasmissioni televisive (4)
Treno per Orio (1)
turismo (2)
urbanistica (33)
verde (3)

Catalogati per mese:
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017


< ottobre 2017 >
L
M
M
G
V
S
D
      
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
         

Cerca per parola chiave
 

Titolo

Titolo
Header (6)
Photogallery (33)




23/10/2017 @ 13:16:49
script eseguito in 475 ms